martedì 2 aprile 2019

Milano chiama, e noi rispondiamo! ^_^

Quando si può andare a Milano… SI VA!
;o)
Io adoro Milano, grazie alle mie Amiche Adriana e Marina che negli anni me l'hanno fatta scoprire, e approfittando di un appuntamento di lavoro che avrebbe impegnato Massimo solo al mattino, sabato ci siamo aggregati tutti.
Ho cercato di trovare "tappe alternative" perchè ci siamo già stati (nel 2014) e perché Filippo l'ha appena visitata con la gita scolastica.

Abbiamo lasciato l'auto al parcheggio Famagosta (solo euro 2,50 al giorno!) e preso la metro verde fino a Lanza (il biglietto giornaliero costa euro 4,50 e i bimbi fino a 10 anni viaggiano gratuitamente). 
Aspettando il cliente di Massimo, ci infiliamo in Santa Maria del Carmine e scopriamo una bellissima cupola.


Io e i bimbi cominciamo così la nostra passeggiata, mi sono scritta alcune cose giusto per arrivare in piazza senza strafare.
Prima tappa Piazza San Marco, ma passiamo davanti alla Pinacoteca di Brera e i bimbi chiedono (???sogno???) di entrare nel cortile pieno di busti fra cui domina una statua di Napoleone. Sarebbe bello entrare, ma credo che i ragazzi non abbiano idea di cosa sia una pinacoteca… prossima volta!


La mia mira a San Marco era Floralia, il mercatino dei fiori! Ovviamente non posso comprane, ma è stato uno spettacolo per gli occhi!


Vuoi non far passare i giovanotti in via Montenapoleone? Riccardo poi, ultimamente fissato per Gucci -chissàperché-, non vedeva l'ora! 
Le vetrine sono in effetti sempre particolari, d'altronde noi non possiamo che ammirarne il lato artistico :oP




Siccome Filippo ha fatto la gita per i luoghi manzoniani, e a Milano non è nemmeno passato davanti alla casa del Manzoni (?), lo facciamo noi. In effetti, senza entrare, è abbastanza anonima, confido che il museo sia ben più interessante, ma non voglio infierire oggi.

Arriviamo in Piazza della Scala e imbocchiamo la Galleria Vittorio Emanuele II, che è sempre uno spettacolo vero, da farsela tutta col naso all'insù!




Riccardo ha martoriato il povero toro...


...e all'affaccio sul Duomo c'è sempre Lei.

Pensiamo un po' a cosa fare, di Massimo non sappiamo ancora nulla e decidiamo di entrare in Duomo (biglietto intero euro 3,00, ridotto fino agli 11 anni euro 2,00). C'ero stata solo tanto tempo fa, non ricordavo la sua imponenza e quanto fossero belli vetrate e pavimento,








soprattutto quando illuminati dal sole come oggi.

Abbiamo finito la mattinata in libreria a curiosare un pochino mentre Massimo era in arrivo; 




ecco il nostro percorso di stamattina, abbiamo fatto circa 3 chilometri.

Arrivato papà, ci infiliamo velocemente su via Torino, voglio far vedere ai miei uomini la chiesa di Santa Maria presso San Satiro (al civico 17), celebre per ospitare il cosiddetto finto coro progettato da Donato Bramante, capolavoro della pittura prospettica rinascimentale italiana. 
Si entra, infatti, per ammirare un'abside finemente decorata e apparentemente spaziosa,

ma avvicinandosi ci si rende conto che l'illusione ottica è incredibile, visto che si sviluppa in meno di un metro di profondità!


Ovviamente le foto non rendono, merita sicuramente una visita di persona; ho stupito i miei ragazzi!
:o)

E' ora di pranzo, lì vicino c'è un KFC in cui abbiamo mangiato davvero bene, con bevande free refill e, mi pare, anche a un costo inferiore rispetto a un più noto fastfood.

A piedi ci muoviamo verso Piazza Fontana

per visitare la chiesa di San Bernardino alle Ossa che mi ha suggerito Marina, e anche qui ho riscosso un grande successo, in effetti si rimane a bocca aperta...

perché le pareti dell'ossario sono completamente ricoperte di ossa e teschi dell'antico sito cimiteriale locale.

Per la prossima tappa decidiamo di spostarci in metropolitana, ci dirigiamo verso Villa Invernizzi e una cosa molto particolare per un centro città come Milano, i fenicotteri che ha in giardino (VERI, eh!)!
Sbirciando fra la siepe, sembra davvero un'oasi di pace, e i fenicotteri visti così da vicino sono stupefacenti, non smettevo più di fotografarli, bellissimi!!!
OVVIAMENTE ho fatto BINGO con questa scelta, i ragazzi sono increduli!



Questo il nostro percorso del primo pomeriggio, abbiamo camminato per circa 2 chilometri.

Riprendiamo la metro, perché ci spostiamo esattamente dall'altra parte della città per vedere Santa Maria delle Grazie. La nostra speranza sarebbe visitare il Cenacolo, ma, come immaginavo perché avevo già tentato la prenotazione della visita, è tutto esaurito fino a giugno, e non ci sono disdette :o(

La chiesa è comunque molto bella, con decorazioni sulle volte molto particolari.

A piedi raggiungiamo la Basilica di Sant'Ambrogio, i bimbi sono stanchi e brontolano per le tante chiese viste, ma non possiamo non vedere il protettore della città!

Siamo un po' stanchi, prendiamo la metro fino al Naviglio Grande. Massimo non ha mai visto questa zona di locali e gran passeggio; soprattutto con un sabato meraviglioso come questo è una bella camminata.


Ci soffermiamo velocemente su Vicolo dei Lavandai, e andiamo a cercare una panchina in Darsena.

E' un bel pomeriggio caldo, e dopo tanto camminare ci godiamo il passeggio della bella Milano.
Ceniamo presto per rientrare, scegliamo Posto di Conversazione, abbiamo voglia di piatti tipici e ce li regaliamo proprio sui Navigli!
Abbiamo mangiato bene, e anche il prezzo, vista la location, non è male.

Ecco il percorso del pomeriggio, un altro paio di chilometri a piedi fatto;

adesso si torna davvero a casa, non prima di aver salutato una bellissima vetrina ;o)

CIAO MILANO, mi piaci sempre di più e stavolta ho coinvolto per bene anche i miei uomini, penso proprio che torneremo, abbiamo già una lista di cose da fare!
:oD


martedì 30 ottobre 2018

#CasaDolceCasa - aprile/settembre 2018

Come detto nel post precedente (qui), da quando abbiamo avuto ufficialmente le chiavi da WolfHaus abbiamo potuto procedere con le pulizie,



la sistemazione delle luci e delle prime cose necessarie


e i lavori esterni di cui si è occupata l'impresa CAP.


I primi di maggio sono arrivati i mobili nuovi di cui avevamo bisogno: la camera matrimoniale di Mondo Convenienza,

il tavolo da pranzo di Ricci Casa e le sedie di Franchi Sedie


e la favolosa cucina di FB Arredamenti: tanto bella, spaziosa, tecnologica e funzionale da non sembrarci vera!



Il resto del mobilio rimarrà quello "vecchio", ci riserviamo di vedere come vivremo questi nuovi spazi prima di decidere se rivederli.

E' giunto il giorno del trasloco, il 17 maggio; adesso posso ufficialmente dire che si è trattato del peggiore di tutto il periodo pre-durante-post casa. Se finora abbiamo lavorato con validissimi professionisti, qui siamo cascati proprio su dei totali incompetenti. Mi prendo tutta la responsabilità, perché "quelli del trasloco" li ho vagliati tutti da sola perché Massimo era via per lavoro, ma davvero il titolare mi aveva fatto una bella impressione quando è venuto per i DUE sopralluoghi. Mi aveva parlato di protezioni qui e là, dell'attenzione per il parquet, di tante belle cose e poi… mobili e muri rovinati in più punti, cose sparite, si sono lamentati che la destinazione era più un cantiere che una casa, che gli spazi erano stretti per far scendere e salire i mobili, che se avessimo avuto un'altra finestra avrebbero fatto meglio, … Tutte scuse insomma, perché avevano ben visto da dove si partiva e dove si arrivava. In più, a metà pomeriggio, con due case per aria e gente assolutamente non preparata che traslocava la nostra roba, hanno pure chiamato dall'ufficio per dire che non vedevano ancora il bonifico dell'acconto! Se non avessero avuto "in ostaggio" i nostri mobili li avrei proprio mandati a quel paese immediatamente!  Chiudo qui il discorso perché non ci ho dormito diverse notti e non vorrei dare loro nuovamente questa soddisfazione, ma se dovete traslocare, chiedetemi e vi dirò chi NON chiamare!

Quindi eccoci qui, devastati e per niente sistemati, ma felici della nostra prima pizza d'asporto nella casa nuova!

Quella sera ci ho fatto un regalino (licenza poetica)



Adoro i prodotti Willow Tree, e questo "Mi Casa", insieme al biglietto ispirato al legno con cui è fatta casa nostra e alla frase che ho trovato su internet, mi è sembrato un bel pensiero per questo Inizio.
Sarà stato questo, sarà stato lo stress, sarà stata la stanchezza, sarà stata la nostalgia, sarà stato che dopo una pessima giornata potevamo finalmente fare un punto e a capo, sarà stato tutto l'insieme, ma qualcuno si è commosso e qualcun altro si è commosso nel vederlo commosso. Insomma, un pianto generale! ;o)

Cercando queste idee, ho trovato online anche questo biglietto che mi ha subito fatto pensare a Nicolas, Eva e Chloe che hanno acquistato la nostra "vecchia" casa e che hanno condiviso con noi in questi mesi un sacco di inghippi burocratici che sembravano non finire mai. Ancora una volta auguriamo loro Buona Vita!

Ci siamo anche cimentati in qualcosa di creativo, confezionando un presentino da lasciare a chi ci sarebbe venuto a trovare. 
Ho fustellato la scritta "welcome" con la BigShot,

e messo delle scaglie di sapone di marsiglia in un tulle


che poi abbiamo messo in queste casette che ho trovato su Amazon. Sarebbero portaconfetti, ma le ho trovate azzeccattissime per noi!

Li abbiamo confezionati in un sacchettino trasparente che mantenesse il profumo del sapone.

Tutti insieme erano davvero belli, e a quanto pare sono stati anche graditi dai nostri ospiti!

Dopo esserci assestati un pochino, possiamo davvero dire che qui si sta benissimo, ci sembra di essere in vacanza! Fuori dalle nostre finestre-acquario vediamo sempre bellissimi albe 

e tramonti



e fagiani, lepri, ghiandaie e contadini al lavoro.
:o)
Il silenzio è incredibile e la vita sembra scorrere più lenta, speriamo di non dimenticare in fretta questa sensazione!

Dopo le ferie estive abbiamo portato avanti altri lavori piuttosto fondamentali: un pergolato nella zona giorno (serALL), che essendo a SUD necessita di essere ombreggiata,

la cornice della mia finestrona adorata realizzata dalla falegnameria Gallerani utilizzando il parquet rimasto dopo la posa

e la semina dell'erba.

Adesso che il necessario c'è, possiamo dedicarci alle frivolezze (adesiviAMO)

e all'adattamento dei nuovi spazi alla nostra nuova Vita <3

A presto,