mercoledì 20 aprile 2016

Bella Bologna!


A volte si va in capo al Mondo a cercare bei posti, quando li abbiamo dietro l'angolo e non li conosciamo nemmeno.
Ammetto di non conoscere Bologna, la "mia" città, città che vengono a visitare da ogni dove, ma quando mi capita di andare la trovo sempre bella e affascinante, meriterebbe davvero una visita approfondita.

Domenica pomeriggio quindi ci siamo decisi ad andare, bimbi lamentosi come non mai, quindi abbiamo fatto solo una passeggiata, ma mi è piaciuta davvero tanto!

Tour "ristretto" quindi, e abbastanza classico, ma l'importante è partire da qualcosa
;o)

Parcheggiando in Piazza VIII Agosto, non si può non far vedere ai bimbi la "finestrella di Via Piella"

con simpatico semaforo visto nel portone attiguo.

Percorsa Via Indipendenza si arriva al Nettuno ovviamente

con l'incompiuta San Petronio.

Volevo assolutamente fermarmi alla libreria per ragazzi Stoppani, per prendere il libro "Lei, Vivian Maier" di Cinzia Ghigliano (OrecchioAcerbo editore) che non ho trovato al Week End dei Giovani Lettori e per vederne le tavole originali esposte in negozio fino all'8 maggio.

Abbiamo trovato non solo il "mio" libro, ma anche altri due gioellini: 
"Aprile il Pesce Rosso" di Marjolaine Leray (LogosEdizioni) e "Il Libro delle Storie di Fantasmi" di Roald Dahl (Salani Editore).


In cerca di merenda, abbiamo percorso Via Rizzoli verso le Due Torri e in Via Santo Stefano abbiamo trovato un'ottima cremeria! :o9
Sosta con vista sulla bellissima Basilica che abbiamo visitato.



Abbiamo cercato le famose tre frecce conficcate nel soffitto di Corte Isolani (di una abbiamo ancora dubbi, ma il giochino ci ha impegnati un po' di tempo simpaticamente), e abbiamo percorso Strada Maggiore di nuovo verso le Due Torri.

Piccola sosta per goderci un po' questa Bella Bologna chiusa al traffico



e via di ritorno.

Bel pomeriggio, torneremo Bologna, magari con un po' più di voglia di camminare, promesso!

lunedì 18 aprile 2016

Passeggiata nel Tempo

Lo scorso 10 aprile io e i bimbi abbiamo fatto una bella passeggiata a Crevalcore (BO) per "Le Vie del Tempo", un vero e proprio tuffo nel passato organizzato nel centro del paese grazie a gruppi di rievocazione storica dalla Preistoria alla Seconda Guerra Mondiale.

Abbiamo camminato fra bancarelle




e antichi mestieri,





come in un mercato di tanto tempo fa, e abbiamo assistito alla presentazione di tutti i gruppi partecipanti (molti di più di quelli che ho fotografato).






Gran finale con balli rinascimentali

a cui ho partecipato anch'io ^_^

E poi, vogliamo parlare di questa meravigliosa civetta pigmea???    <3  

Torneremo sicuramente il prossimo anno!

martedì 12 aprile 2016

Santuario Francescano di La Verna

Grazie alle catechiste di Riccardo e alla nostra Parrocchia, sabato scorso io, lui e mia mamma siamo andati in gita a La Verna (AR), dove abbiamo vistato il Santuario in cui San Francesco nel 1224 ricevette le stigmate, segni di Dolore e di Amore.

Una breve passeggiata dal parcheggio ci ha immersi subito nel bellissimo bosco che attornia questo luogo sul Monte Penna.



Nel Piazzale del Santuario ci aspettava la nostra guida.
E' stata molto brava a parlarci di questo luogo e di San Francesco in modo semplice, e i bimbi erano molto interessati e hanno posto diverse domande.







Dopo il pranzo al sacco

è stato il momento dei giochi a premi a squadre,

ma soprattutto di un attimo di riflessione. Abbiamo scritto su un legnetto una parola significativa per noi di quella giornata,

che abbiamo poi lasciato nel bosco.

Il cielo nel frattempo è cambiato in quel di La Verna,


bellissima scoperta spirituale e non solo della nostra sorprendente Italia.

Grazie a tutti, alla prossima gita!


domenica 7 febbraio 2016

Carnevale di Venezia

Domenica scorsa siamo andati al Carnevale di Venezia.
Io e Massimo ci siamo stati 18 anni fa, avevo proprio voglia di rivivere quella atmosfera di un carnevale elegante e raffinato, diverso da quello che conoscono i bimbi ma magico, in una città incantata.

Venezia ci ha accolti così, giornata non molto invitante ma almeno non fredda e ci ha concesso di passeggiare per calli e campielli ammirando i tanti particolari.

Parliamo ovviamente di una città bellissima, da vedere assolutamente a piedi, anche se dalla stazione a Piazza San Marco c'è un bel pezzettino... più di 2 chilometri che comprendono i tanti scalini dei ponticcioli che attraversano i canali.
Sconsigliatissimo con passeggini e bambini/persone che non amano camminare, anche perchè una corsa in vaporetto costa 7euroe50 dai 6 anni, senza pacchetti famiglia!

Mi ero segnata un po' di cose da vedere, fra cui Calle Minelli e Calle Forni, così, come curiosità, e ovviamente Murano, ma i tempi ristretti e la voglia di prenderla tutto sommato con calma hanno avuto la meglio.
Siamo giunti solamente in Piazza San Marco e ritorno, ma casualmente siamo capitati qui

;o)

La meraviglia di vicoletti sull'acqua in questo periodo è colorata dalle tante maschere nei negozi e nelle bancarelle, una più bella dell'altra.

Ne abbiamo comprate un paio, un piccolo ricordino della giornata


E poi la meraviglia di costumi ricercati e incantati:

il tè in piazza,

un veliero in testa,

particolari ricchi e curiosi,

tessuti preziosi,

e tulipani sugli abiti.

Non ho fatto tantissime foto, le maschere belle sono ovviamente attorniate da mille fotografi, e la giornata grigia non mi ispirava molto, ma Venezia è sempre Venezia...




...ed è proprio una città da visitare; il carnevale la rende ancora più speciale.

Ultimo selfie da dove siamo partiti, sul Ponte degli Scalzi

e un piccolo e delizioso graffito che mi ha colpita per semplicità e dolcezza

<3