martedì 30 ottobre 2018

#CasaDolceCasa - aprile/settembre 2018

Come detto nel post precedente (qui), da quando abbiamo avuto ufficialmente le chiavi da WolfHaus abbiamo potuto procedere con le pulizie,



la sistemazione delle luci e delle prime cose necessarie


e i lavori esterni di cui si è occupata l'impresa CAP.


I primi di maggio sono arrivati i mobili nuovi di cui avevamo bisogno: la camera matrimoniale di Mondo Convenienza,

il tavolo da pranzo di Ricci Casa e le sedie di Franchi Sedie


e la favolosa cucina di FB Arredamenti: tanto bella, spaziosa, tecnologica e funzionale da non sembrarci vera!



Il resto del mobilio rimarrà quello "vecchio", ci riserviamo di vedere come vivremo questi nuovi spazi prima di decidere se rivederli.

E' giunto il giorno del trasloco, il 17 maggio; adesso posso ufficialmente dire che si è trattato del peggiore di tutto il periodo pre-durante-post casa. Se finora abbiamo lavorato con validissimi professionisti, qui siamo cascati proprio su dei totali incompetenti. Mi prendo tutta la responsabilità, perché "quelli del trasloco" li ho vagliati tutti da sola perché Massimo era via per lavoro, ma davvero il titolare mi aveva fatto una bella impressione quando è venuto per i DUE sopralluoghi. Mi aveva parlato di protezioni qui e là, dell'attenzione per il parquet, di tante belle cose e poi… mobili e muri rovinati in più punti, cose sparite, si sono lamentati che la destinazione era più un cantiere che una casa, che gli spazi erano stretti per far scendere e salire i mobili, che se avessimo avuto un'altra finestra avrebbero fatto meglio, … Tutte scuse insomma, perché avevano ben visto da dove si partiva e dove si arrivava. In più, a metà pomeriggio, con due case per aria e gente assolutamente non preparata che traslocava la nostra roba, hanno pure chiamato dall'ufficio per dire che non vedevano ancora il bonifico dell'acconto! Se non avessero avuto "in ostaggio" i nostri mobili li avrei proprio mandati a quel paese immediatamente!  Chiudo qui il discorso perché non ci ho dormito diverse notti e non vorrei dare loro nuovamente questa soddisfazione, ma se dovete traslocare, chiedetemi e vi dirò chi NON chiamare!

Quindi eccoci qui, devastati e per niente sistemati, ma felici della nostra prima pizza d'asporto nella casa nuova!

Quella sera ci ho fatto un regalino (licenza poetica)



Adoro i prodotti Willow Tree, e questo "Mi Casa", insieme al biglietto ispirato al legno con cui è fatta casa nostra e alla frase che ho trovato su internet, mi è sembrato un bel pensiero per questo Inizio.
Sarà stato questo, sarà stato lo stress, sarà stata la stanchezza, sarà stata la nostalgia, sarà stato che dopo una pessima giornata potevamo finalmente fare un punto e a capo, sarà stato tutto l'insieme, ma qualcuno si è commosso e qualcun altro si è commosso nel vederlo commosso. Insomma, un pianto generale! ;o)

Cercando queste idee, ho trovato online anche questo biglietto che mi ha subito fatto pensare a Nicolas, Eva e Chloe che hanno acquistato la nostra "vecchia" casa e che hanno condiviso con noi in questi mesi un sacco di inghippi burocratici che sembravano non finire mai. Ancora una volta auguriamo loro Buona Vita!

Ci siamo anche cimentati in qualcosa di creativo, confezionando un presentino da lasciare a chi ci sarebbe venuto a trovare. 
Ho fustellato la scritta "welcome" con la BigShot,

e messo delle scaglie di sapone di marsiglia in un tulle


che poi abbiamo messo in queste casette che ho trovato su Amazon. Sarebbero portaconfetti, ma le ho trovate azzeccattissime per noi!

Li abbiamo confezionati in un sacchettino trasparente che mantenesse il profumo del sapone.

Tutti insieme erano davvero belli, e a quanto pare sono stati anche graditi dai nostri ospiti!

Dopo esserci assestati un pochino, possiamo davvero dire che qui si sta benissimo, ci sembra di essere in vacanza! Fuori dalle nostre finestre-acquario vediamo sempre bellissimi albe 

e tramonti



e fagiani, lepri, ghiandaie e contadini al lavoro.
:o)
Il silenzio è incredibile e la vita sembra scorrere più lenta, speriamo di non dimenticare in fretta questa sensazione!

Dopo le ferie estive abbiamo portato avanti altri lavori piuttosto fondamentali: un pergolato nella zona giorno (serALL), che essendo a SUD necessita di essere ombreggiata,

la cornice della mia finestrona adorata realizzata dalla falegnameria Gallerani utilizzando il parquet rimasto dopo la posa

e la semina dell'erba.

Adesso che il necessario c'è, possiamo dedicarci alle frivolezze (adesiviAMO)

e all'adattamento dei nuovi spazi alla nostra nuova Vita <3

A presto,

2 commenti:

Beta ha detto...

Complimenti Federica, chissà che emozione, una casa nuova... e che bellissime scelte avete fatto, adoro quelle finestre (e quella cucina!). Non vedo l'ora di vedere come procederà la personalizzazione :)
P.S.: posso chiederti il link di quelle casette? Hai avuto un bellissimo pensiero e mi sono innamorata... :D

Federica Forni ha detto...

Ciao, grazie mille per il commento @Beta e per i complimenti. Se cerchi nel blog il tag CasaDolceCasa trovi tutti i relativi post che ho fatto finora e che farò prossimamente. Le casette le ho prese qui https://www.amazon.it/gp/product/B0783HVC7Q/ref=oh_aui_detailpage_o04_s00?ie=UTF8&psc=1
Se non dovesse più funzionare cerca "casetta legno portaconfetti", ce ne sono diverse ma queste assomigliavano molto alla nostra :o)